Stile di vita imperiale

Il modo di vivere e di produrre della maggior parte delle persone nel Nord globale è imperiale, perché può esistere solo accedendo sistematicamente al lavoro più economico e alle risorse più economiche altrove. È esclusivo e non infinitamente generalizzabile – perché ha sempre bisogno di luoghi e persone a cui delegare i costi. Diffondendosi e intensificandosi, estende sempre più i confini, portando al riscaldamento della terra, alla scarsità di risorse, ai conflitti e alle guerre. Tuttavia, è difficile cambiare questo modo di vivere – è stabile perché è saldamente ancorato alla nostra vita quotidiana. È difficile vivere come individuo a spese degli altri, anche perché le infrastrutture (come le autostrade) e le istituzioni (come le banche, le scuole, i ministeri) che ci circondano, promuovono questo modo di vivere e governare. È stabile anche perché le false soluzioni (come la speranza di soluzioni tecnologiche miracolose o risposte politiche semplicistiche) impediscono di affrontare le reali cause dei problemi.

Il paradosso del modo di vivere imperiale è che la maggior parte delle persone nel Nord globale sono sfruttatori e sfruttati allo stesso tempo. Viviamo a spese degli uni e degli altri. Il paese d’origine, il colore della pelle, il genere e altre categorie non influenti, a causa di forme di discriminazione esistenti come il razzismo e il sessismo, determinano chi porta sulle spalle il peso di ciò. Queste differenze si riscontrano all’interno delle società, ma soprattutto su scala globale tra i paesi ricchi del Nord globale e del Sud globale. Ma anche nel Sud globale, con la crescente industrializzazione, stanno emergendo classi medie che vogliono vivere come prevale il Nord globale. Auto, casa, carne e viaggi aerei – mentre lo stile di vita imperiale è per alcuni la normalità, per altri è una promessa del futuro.

Non è possibile generalizzare questo modo di vivere. Si chiama imperiale perché presuppone un “fuori”, un’area che può ancora essere sfruttata dove la manodopera e le risorse naturali sono disponibili a basso costo. Un’area dove si possono scaricare i problemi che sorgono e la spazzatura del nostro modo di vivere e produrre. Poiché le nuove classi medie del Sud globale hanno bisogno anche di un esterno, quest’area esterna si sta gradualmente riducendo. Su un pianeta limitato, il modo di vivere imperiale non può diffondersi per sempre.

Referenze:

• I.L.A. Kollektiv + Periskop (Hg.) (2019): Von A wie Arbeit bis Z wie Zukunft. Arbeiten und Wirtschaften in der Klimakrise. (own translation)

• Brand, Ulrich, Wissen, Marcus (2017): Imperiale Lebensweise. Zur Ausbeutung von Mensch und Natur im globalen Kapitalismus. Munich: oekom

• I.L.A. Kollektiv (Hg.) (2019): At the expense of others. How the imperial mode of living prevents a good life for all. Munich: oekom. Illustration: Sarah Heuzeroth