Imparare la transizione giusta mediante
modelli di vita e di produzione solidali

KAUZ - laboratorio per il clima, il lavoro e il futuro

KAUZ, il Laboratorio per il Clima, il Lavoro e il Futuro, esplora, identifica e discute perché viviamo e lavoriamo a spese degli altri, e come possiamo raggiungere una Buona Vita per tutti.

Che cos'è KAUZ?

La preoccupazione principale è quella di lavorare sui temi dello Stile di Vita Imperiale e della Transizione Giusta per l’educazione degli adulti, per renderli accessibili e quindi per ampliare l’impegno attivo per una Transizione Giusta. Poiché il lavoro salariato plasma in modo decisivo lo stile di vita attuale, i materiali educativi sono indirizzati principalmente ai dipendenti, con l’obiettivo a lungo termine di ancorare i formati sviluppati nel panorama dell’educazione pubblica. In particolare, ci rivolgiamo agli educatori adulti che possono applicare i materiali KAUZ nei loro contesti.

Chi è KAUZ?

L’iniziativa KAUZ – Workshop for Climate, Work and Future è stata fondata dagli autori della brochure “Von A wie Arbeit bis Z wie Zukunft”. Dopo la pubblicazione dell’opuscolo, è nato il desiderio di continuare a lavorare insieme nel campo dell’educazione. Nel frattempo, non sono più soli in questo: KAUZ ha quattro organizzazioni partner in Germania, Italia e Croazia ed è finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea in un progetto triennale (settembre 2020 – agosto 2023).

Cosa fa KAUZ?

Il nucleo del progetto è lo sviluppo di materiali educativi critici per il potere, con un focus sulla trasformazione socio-ecologica. Sviluppiamo concetti di workshop che i divulgatori possono utilizzare, la serie di podcast KauzPod con esempi di buone pratiche e discussioni di esperti, video esplicativi e contenuti dei social media che permettono un breve momento di apprendimento. KAUZ mira a fornire spazi educativi che permettano processi di apprendimento emancipatori. Per superare l’attuale vita a spese degli altri, le visioni del mondo e le strutture sociali profondamente interiorizzate devono essere scosse. L’educazione trasformativa dovrebbe offrire spazi di apprendimento e di riflessione per questo processo, al fine di disimparare lo stile di vita imperiale e osare pensare un altro mondo.